Dalla chiesa alle rapine: pastore di Las Vegas arrestato. Colpo anche al New York-New York

CONDIVIDI:

Dalla chiesa alle rapine: pastore di Las Vegas arrestato. Colpo anche al New York-New York

Si dice che rapinare un casinò di Las Vegas sia un’impresa impossibile. Eppure nell’ultimo anno ci sono stati molteplici colpi nei casinò di Sin City, e in alcuni casi i rapinatori non sono  stati individuati.

È questo il caso del rapinatore del Bellagio di cui abbiamo parlato in un articolo pubblicato sul finire del 2017. L’uomo è entrato nella poker room dello storico casinò e nel giro di pochi minuti ha sottratto una cifra indefinita (si tratterebbe di circa $30.000) senza mostrare alcuna arma e senza utilizzare metodi violenti. Nessuno dei presenti in sala si è accorto del suo gesto, anche perché il criminale, mantenendo un sangue freddo da gambler, se n’è poi andato camminando.

Forse perché ispirato dal misterioso rapinatore del Bellagio, ancora non identificato e in fuga, un uomo ha tentato la stessa impresa al New York-New York. E anche lui è riuscito ad uscire dal casinò indisturbato, prima di sparire nel nulla.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

La rapina al New York-New York

La rapina è avvenuta il 10 gennaio, quindici minuti prima dell’una di notte. Un uomo di colore tra i 30 e i 35 anni si è avvicinato a una delle cage del New York-New York. Indossava occhiali da vista, un cappellino e guanti neri. Contrariamente al “collega” del Bellagio, ha mostrato immediatamente una pistola e si è fatto consegnare tutte le mazzette sul bancone.

Anche in questo caso, nessuno è rimasto ferito e il rapinatore ha potuto lasciare il casinò indisturbato. La polizia è sulle sue tracce e ha divulgato le immagini delle telecamere di sicurezza che lo ritraggono in pieno volto. Non è stata dichiarata la cifra rubata, ma anche in questo caso si tratterebbe di diverse decine di migliaia di dollari.

Il rapinatore del New York-New York

Il pastore-rapinatore di Las Vegas

Mentre veniva divulgata la storia della rapina al New York-New York, i media di Las Vegas hanno anche pubblicato un’altra vicenda ancora più incredibile: quella di un pastore di una chiesa locale coinvolto in tre tentativi di rapina.

L’uomo si chiama Gregory Bolusan ed è stato arrestato lo scorso anno dopo aver provato a rapinare il Rob Penn National Gaming’s Resort & Casino per ben tre volte.

Il pastore/rapinatore

Nel primo caso il suo tentativo è andato male, ma in quell’occasione il  pastore è comunque riuscito a scappare senza essere arrestato. Poco dopo ha ritentato la sorte, e questa volta si è allontanato dal casinò con un bottino di $30.000.

L’uomo non era un rapinatore professionista, come ha dimostrato nel corso del terzo tentativo di rapina, quando ha parcheggiato l’automobile nello stesso identico luogo dei due tentativi precedenti. È riuscito nuovamente a sottrarre una somma di denaro dalle casse del casinò, ma questa volta ha trovato la security sulla sua strada. È stato preso in custodia e più tardi arrestato dalla polizia di Las Vegas.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti anche...

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com