Vivere sani nel mondo del poker

CONDIVIDI:

Vivere sani nel mondo del poker

Una volta riconoscevi il giocatore di poker attento alla salute perché dopo sei vodka soda passava al succo di pompelmo per le vitamine. Ma oggi non è più così, e fa quasi nostalgia anche soltanto scriverne.

Senza titolo.jpg

I campioni dei tornei di poker oggi sono degli esemplari. Anche se il loro lavoro quotidiano, fatto di grinding online, spesso significa stare svegli la notte e avere un ritmo circadiano da vampiro, i giocatori di successo sono sempre più consapevoli di quanto siano importanti i nutrienti, l’esercizio fisico e una programmazione che permetta loro di recuperare dopo lunghi viaggi. Si portano frullati di vitamine al tavolo e scelgono l’hotel in base alla palestra. Curano la postura al tavolo e pagano personal trainer per correggere i propri difetti.

Alle World Series of Poker di Las Vegas, il food truck di All American Dave è sempre molto più frequentato del baracchino che vende hamburger nel corridoio. Il suo menù prevede salmone affumicato, caesar salad vegana e quattro tipi di frullati proteici. Persino il caffè è organico.

Noi siamo per il cibo sano, servito con equilibrio di macronutrienti, cioè c’è il giusto mix di proteine, carboidrati e grassi in ogni singolo pasto“, ha dichiarato a All In Magazine Dave Swanson, il fondatore della compagnia. “I giocatori di poker, credo più di chiunque altro, hanno bisogno di questo tipo di cibo perché sono persone sedentarie, che non si muovono mentre lavorano. E sono sottoposti a livelli di stress altissimi. Ogni singola decisione è importante“.

Anche se le WSOP rappresentano una piccola porzione di tutto il poker giocato, e non si può pretendere di trovare un food truck attento ai macronutrienti parcheggiato fuori casa durante una sessione di poker online, tutti possono seguire alcune semplici regole per rimanere più in forma possibile. La cosa più importante è sapere che, anche se i giocatori di poker sembrano dei robot, sono esseri umani come noi. Devono rimanere in forma, avere una dieta sana, quindi tanta frutta e verdura e liquidi a sufficienza per rimanere idratati. Le vostre skill a poker sono direttamente collegate a quanto il vostro corpo si sente bene mentre cliccate i pulsanti.

All.jpg

Il menu WSOP di All American Dave's WSOP (2019)

DIETA

In un articolo comparso sul blog di PokerStars nel 2013, Sara Varela offriva alcuni semplici consigli per la dieta di un giocatore di poker durante i lunghi viaggi verso i tornei.

Sara elencava alcune pratiche utili per i giocatori che si trovano in aeroporto, in transito e in hotel, e condivideva alcune facili ricette salutari – un toast all’avocado, un frullato verde e latte di mandorla – tutte praticabili con una semplice spesa al supermercato.

Evitare il caffè e fare il carico di cibi ricchi di vitamine è un altro consiglio. Attenzione: potreste dover comprare un frullatore da viaggio.

DORMIRE

I tornei di poker spesso sono caratterizzati da lunghe ore silenziose, ma l’importanza del sonno non va sottovalutata. La stanchezza è causa di più errori di qualsiasi altro elemento, perciò essere ben riposati è un “must” per giocare al meglio delle proprie capacità.

Quando siete a casa, cercate di riposare il più possibile e di avere una buona routine. Fate il possibile per riposarvi bene prima e dopo lunghe sessioni.

Essere viaggio spesso significa affrontare quanti più tornei possibile, ma non vuol dire che dovreste sottovalutare l’alloggio. Tutti gli hotel che trovate su PokerStars Travel sono di alto livello e forniscono quindi tutto il necessario – ovvero un buon letto, lenzuola pulite e il cartello “non disturbare” – ma non dimenticate di mettere in valigia un altro paio di strumenti utili: tappi e mascherina. Impossibile aspettarsi che gli altri ospiti dell’hotel facciano silenzio 24 ore al giorno (chi non mai stato svegliato da un aspirapolvere?), perciò i tappi saranno i vostri migliori amici. Per non parlare della mascherina, utile a ripararsi dalla luce diurna nella tipica vita da vampiro dei poker player.

In realtà, di solito gli hotel hanno tutto ciò che serve per rendere confortevole il soggiorno degli ospiti. Non abbiate però timore di alzare il telefono e chiedere alla reception un po’ di aiuto, anche se fosse per chiedere un cambio di stanza. D’altra parte, il cliente ha sempre ragione!

ESERCIZIO

Uno degli esercizi più efficaci per le vostre dita è quello di farle digitare “hotel room workout” su Google e sfruttare i risultati. Solo perché passerete molto tempo in uno spazio angusto mentre siete in viaggio per il poker (o mentre siete a casa e vi preparate a giocare online), non significa che non possiate mantenervi in forma.

Qualche esempio? Il 20-Minute Hotel-Room Workout di Livestrong, o il 30-Minute Hotel-Room Workout di Warrior Mode. Andate di fretta? Ecco la 12-Minute Athlete, oppure date un’occhiata lla lista di esercizi suggerita da Entrepreneur.

Non molto tempo fa, abbiamo anche fatto due chiacchiere con l’istruttore di yoga londinese Lauren Gasser, che ci ha spiegato una serie di esercizi di yoga che si possono fare durante le pause da cinque minuti dei tornei online. Non avete scuse!

Yoga.jpgIl PokerStars blogger Jason Kirk si prepara fisicamente ad una lunga sessione di... reportage

Esistono anche altri pericoli, a volte meno ovvi, per i giocatori di poker, incluso quel genere di infortuni ripetitivi che possono colpire qualsiasi impiegato, ad esempio l’affaticamento degli occhi causato dal fissare a lungo uno schermo. È anche super importante restare idratati, che giochiate live oppure online. Online si trovano tante informazioni per affrontare anche questi problemi, perciò non dimenticate di curare corpo e anima: i risultati vi sorprenderanno.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti anche...

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com