Giocare a poker d’estate

CONDIVIDI:

Giocare a poker d’estate

È estate. E fa caldo. Le vacanze chiamano. Ma sarebbe sbagliato pensare che in questo periodo il grande poker passi nel dimenticatoio. Anzi, durante i mesi estivi si giocano parecchie partite di poker, sia ai tavoli di cash game che nei tornei, e si svolgono alcune delle serie più prestigiose al mondo. Ecco dunque una breve panoramica sulle mete pokeristiche che permettono anche di spalmarsi al sole ad assorbire vitamina D.

Intro.jpg

Il client mobile di PokerStars – Ovunque, in qualsiasi momento

Anzi, prima ancora di parlare delle serie di tornei di poker che si svolgono nelle tipiche destinazioni estive, non dimentichiamo il miglior modo in assoluto per giocare a poker sotto il sole. Il client mobile di PokerStars è disponibile per dispositivi iOS e Android, e porta sul vostro telefono tutte le funzionalità e le partite che si trovano nella poker room.

Questo significa che potete sdraiarvi in spiaggia, in giardino, in terrazza, o persino galleggiare in una barca sul fiume e contemporaneamente giocare tornei, sit and go, Spin & Go e partite cash. Potete anche solo esercitarvi nel poker, giocando a soldi finti. Ma attenzione a non far cadere il gelato sullo schermo.

ios.jpg

Il poker ovunque e in qualsiasi istante

EPT Barcellona – Casino Barcelona, Spagna
20 agosto-1 settembre 2019

Praticamente ogni anno, da una quindicina d’anni a questa parte, il mondo del poker si trasferisce in Catalogna a fine agosto, per una delle tappe più popolari in calendario: l’EPT di Barcellona. Questa è l’unica location ad essere sempre stata presenta in tutte le stagioni dello European Poker Tour, persino nel suo anno di pausa, quando al suo posto si è disputato il PokerStars Championship.

Ed è facile capire il perché. Il Casino Barcelona, la location che ospita l’evento, si trova nella regione di Port Olympique di Barcellona, a un tiro di schioppo da Platja del Somorrostro, una delle tante spiagge municipali della città. Nel giro di pochi minuti si può fare la spola dall’hotel al casinò, passando per il gelataio sulla spiaggia, in qualsiasi ordine vogliate.

Barcellona è una delle mete turistiche principali del mondo, capace di unire secoli di storia a una cucina eccezionale e a una vita notturna vibrante. È una metropoli rigogliosa, al centro di una regione di spettacolare bellezza naturale, circondata da tantissimi sonnacchiosi villaggi spagnoli.

Il programma dei tornei di poker non è secondo a nessuno: i satelliti al casinò partono da €150, mentre la celeberrima EPT Cup costa €550. Se il vostro budget fosse più alto, perché non provare il Main Event o il Super High Roller?

Non è troppo tardi per partecipare all’edizione 2019. Visitate PokerStars Travel per trovare il vostro hotel.

EPT.jpg

Un must per agosto: EPT Barcellona

The World Series of Poker (WSOP) – Rio Hotel & Casino, Las Vegas, USA
Ogni anno, a giugno e luglio

Tra le innumerevoli cose senza senso di Las Vegas, c’è il fatto che la città è costruita in mezzo al deserto, nello specifico il deserto del Mojave, dove la temperatura media massima in estate è di circa 37° centigradi. Non lontano troviamo la Death Valley, ufficialmente il luogo più caldo del nord America, dove i ricercatori nel luglio 1913 hanno registrato la temperatura di 57° centigradi, record di sempre sulla terra.

Le World Series of Poker (WSOP) caratterizzano Las Vegas ogni giugno e luglio, cioè durante la stagione più calda in uno dei posti più caldi del pianeta. Lontano dai tavoli, va da sé che le possibilità di abbronzarsi non mancano. Quasi tutti gli hotel e condomini offrono una piscina all’aperto, molte delle quali organizzano pool party da sballo: l’occasione perfetta per rinfrescarsi sorseggiando cocktail tutto il giorno (ma non dimenticatevi di bere molta acqua).

Dal punto di vista geografico potreste pensare che a Las Vegas non ci sia l’occasione di andare in spiaggia, dato che l’oceano più vicino, il Pacifico, è lontano più di 440 chilometri. Ma qui nulla è impossibile, tanto che almeno quattro hotel hanno delle spiagge. La più nota è probabilmente la Mandalay Bay Beach, dove le piscine hanno persino le onde. Ma c’è anche la VooDoo Beach al Rio Hotel & Casino, la casa delle WSOP. Perciò in effetti è possibile portarsi dietro un po’ di sabbia ai tavoli delle WSOP – per la cronaca, le altre spiagge sono l’HRH Beach Club all’Hard Rock, e la Tao Beach al Venetian.

Ovviamente il vostro viaggio a Las Vegas si concentrerà principalmente sul poker, e non dovrete mai spostarvi troppo durante le WSOP per trovare un torneo importante o un tavolo cash. Oltre agli eventi con braccialetto (ce ne sono fino a nove al giorno), ci sono serie di tornei anche al Venetian, all’Aria e al Bellagio, per non parlare delle poker room della Strip, come appunto il Rio o l’Orleans. Ironicamente, l’unica cosa che dovete per forza mettere in valigia quando andate alle WSOP è un maglione o una felpa. All’aperto arrostirete all’istante, ma l’aria condizionata dei locali di Las Vegas ricorda il congelatore di casa vostra. All’interno si ghiaccia, perciò fatevi trovare pronti.

Ensan.jpgIl recente campione del mondo, Hossein Ensan

Aussie Millions – Crown Casino, Melbourne, Australia
4-24 gennaio 2020

Ogni anno, dal 1998, il Crown Casino di Melbourne, in Australia, ospita l’Aussie Millions: una serie di tornei più vecchia persino dello European Poker Tour. Agli albori si trattava di un torneo di limit hold’em da $1.000 di buy-in, con 74 giocatori coinvolti. Ma come il resto del mondo del poker, anche l’Aussie Millions si è evoluto da allora.

Oggi, l’Aussie Millions è spesso una priorità tra i giocatori, anche perché si svolge a gennaio, quando l’emisfero nord trema dal freddo. In quel periodo, a Melbourne si gode il pieno dell’estate, e spesso la serie coincide con gli Australian Open di tennis (tanto che molti tennisti alloggiano al Crown).

Melbourne è spesso in cima alla lista di città da visitare nell’emisfero sud, famosa per la varietà delle sue spiagge, i suoi ristoranti e bar spettacolari e la sua cultura delle caffetterie. È anche famosa per essere una delle città più accoglienti del mondo.

E per quanto riguarda il poker? Be’, il Main Event da AU$10.000 (circa $7.000) di solito riserva ai primi due classificati oltre AU$1 milione, e tra i vincitori più recenti annovera Bryn Kenney, Toby Lewis e Ari Engel. Di solito, il torneo attira oltre 700 giocatori. Se non vi sembra abbastanza, sappiate che le origini della scena Super High Roller possono essere ricondotte all’Aussie Millions, con l’evento da AU$100.00 disputatosi per la prima volta nel 2006. Dal 2011, anche il torneo da AU$250.000 è diventato presenza fissa, ed è stato vinto per tre volte da Phil Ivey.

Triton Series Londra – Park Lane Hilton, Londra, Regno Unito
31 luglio-8 agosto 2019

Di solito non verrebbe mai in mente a nessuno di includere un evento organizzato a Londra tra i tornei consigliati in estate, anche se si svolge ad agosto. Ma la capitale del Regno Unito al momento sta battendo tutti i suoi record di temperatura, giusto in tempo per l’arrivo dell’ultimo evento targato Triton.

Non si tratta di una serie come le altre. Triton è un grand asiatico che richiama soltanto i giocatori dei super high roller: il torneo più “economico” costa infatti $25.000. Per partecipare al torneo più ricco del festival londinese, invece, ce ne vogliono 42 volte di più: £1,05 milioni ($1,31 milioni) rappresentano il record di buy-in nella storia dei tornei di poker, più del milione di euro ($1,1 milioni) del Big One for One Drop di Montecarlo 2016. In quell’occasione, a vincere fu Elton Tsang, per una prima moneta da €11.111.111, ma il vincitore del Triton £1m Charity Event dovrebbe incassare addirittura di più.

Il torneo è aperto solo a chi ha ricevuto un invito o ai loro ospiti, perciò dovrete socializzare parecchio per partecipare (dopo aver trovato quel milione di sterline che avevate nascosto sotto al letto, s’intende). Ma anche se decidete di volare a Londra solo per svago, vi troverete benissimo. La location, situata all’Hilton Hotel di Park Lane, si trova dall’altra parte della strada rispetto ad Hyde Park, il parco più grosso della città. Qui si trova anche il Serpentine Lido, un luogo dove nuotare all’aria aperta e rinfrescarsi.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti anche...

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com